"C'Entro Anch'io!"

"C'Entro Anch'io!"

Il “C’Entro Anch’Io!” è un centro di aggregazione giovanile, dall’autunno del 2006che svolge la sua attività sull’Altopiano della Paganella. Dal gennaio 2014 si è trasferito all’interno della struttura di AltRoPianO, dove promuove iniziative, progetti e attività. Gli obiettivi, che fin da sempre hanno contraddistinto l’operatività del centro aperto sono legati profondamente al concetto di crescita personale e integrazione in primis all’interno di un gruppo e come diretta conseguenza all’interno della stessa Comunità dell’Altopiano. Il centro è uno spazio, fisico ma anche mentale, che dà la possibilità ai ragazzini di stare insieme, in un contesto diverso da quello scolastico, favorendo così la socializzazione e il confronto oltre che essere un punto di riferimento per i giovanissimi e le loro famiglie che necessitano di un aiuto. Le educatrici presenti forniscono in prima battuta ai bambini ed ai ragazzi del luogo un sostegno alla didattica per i minori della scuola primaria e secondaria di primo grado. Il “C’Entro Anch’Io!” diviene un ambiente in cui alternare momenti ludico-ricreativi ad altri maggiormente educativi in cui si possa sperimentare la creatività, l’autostima, la passione di ognuno, aumentando così la capacità espressiva dei partecipanti attraverso canali comunicativi verbali e non verbali. Il Centro è un luogo fertile per costruire, instaurare e mantenere relazioni efficaci all’interno del gruppo dei pari e non solo, potenziare la capacità di risoluzione dei conflitti e promuovere il confronto costruttivo. Altro scopo di grande rilevanza di tale spazio è quello di accogliere ed eventualmente attivare un percorso personalizzato a bambini e ragazzi con problematiche e background familiari delicati, segnalati dal Servizio Sociale. La funzione prioritaria svolta dal “C’Entro Anch’Io!”, quindi, è di natura socio-educativa ma anche aggregativa.

ATTIVITÀ DEL “C’ENTRO ANCH’IO!”

Il “C’Entro Anch’io” rappresenta, per il centro aperto di Andalo e per la sede di Spormaggiore, il macro progetto all’interno del quale vengono inserite e realizzate le progettualità rivolte ai bambini e ai ragazzi dei 5 Comuni dell’Altopiano della Paganella. I destinatari di tale progettualità sono suddivisi in due fasce d’età:

  • Minori dai 6 ai 10 anni che frequentano la scuola primaria
  • Minori dagli 11 ai 13 anni che frequentano la scuola secondaria di primo grado

L’accesso al “C’Entro Anch’io!” è libero e gratuito ed avviene su richiesta della famiglia. Nel momento in cui il minore partecipa la prima volta viene compilato un modulo di iscrizione con valenza annuale, ma senza essere vincolante ai fini della partecipazione alle attività del centro stesso.

Gli orari e le aperture previste sono equamente suddivise per le due sedi del “C’Entro Anch’Io!”

  • di Andalo, presso la struttura Spazio Altro Piano,
    • il primo lunedì di ogni mese, dalle 14.00 alle 18.00 per i bambini e ragazzini del centro per la realizzazione del giornalino “Scrivo Anch’Io!”
    • i mercoledì dalle 14.00 alle 18.00 per i bambini della scuola primaria e
    • i giovedì dalle 14.00 alle 18.00 per i ragazzi della scuola secondaria di primo grado.

    Il mercoledì viene attivato per il Centro di Andalo il servizio di trasporto individualizzato per permettere ai bambini residenti nei Comuni di Cavedago, Fai della Paganella e Molveno di raggiungere la sede per l’intero pomeriggio di attività.

  • A Spormaggiore, presso l’ex mensa, sopra il Centro Anziani, invece il centro sarà aperto
    • tutti i martedì dalle 14.00 alle 18.00 per i ragazzi della scuola secondaria di primo grado e
    • i venerdì dalle 14.00 alle 18.00, per i bambini della scuola primaria.

Nella prima parte del pomeriggio ci si focalizza maggiormente sul supporto scolastico e quindi vengono svolte le consegne assegnate per casa dagli insegnanti. L’intento è quello di offrire uno spazio ai bambini dove poter interagire e relazionarsi tra loro e con le operatrici in un clima di apertura e ascolto attivo in modo tale da valorizzare la capacità relazionale e la comunicazione efficace; supportare i minori in difficoltà nello svolgimento degli esercizi, dando strategie e consigli in merito alla compilazione di essi; promuovere la peer education favorendo così l’assimilazione di concetti.

Al termine dello svolgimento dei compiti ci si ritaglia un momento di convivialità ovvero la merenda, salutare e nutriente a base di frutta fresca di stagione e di yogurt, nella convinzione che si possa e si debba dare un messaggio importante anche nell’ambito dell’alimentazione sana e consapevole.

Per quanto riguarda la seconda parte del pomeriggio è dedicata ad attività ludico-ricreative e a laboratori creativi, dove i ragazzini possono sviluppare capacità relazionali, di comunicazione efficace, imparando a stare nel gruppo, rispettando spazi e tempi altrui e dove possono sperimentarsi in attività manuali, creative ed artistiche. Durante il corso dell’anno vengono proposti percorsi ad hoc in modo da stimolare la partecipazione dei bambini e dei ragazzi; uscite/viaggi di vario genere: culturale, ludico-ricreative durante l’anno scolastico. Gli obiettivi di tale azione sono quelli di far conoscere ai minori nuovi luoghi e persone; permettere ai minori di relazionarsi tra loro e con le operatrici in un contesto differente dal Centro e infine dare la possibilità ai minori di sperimentarsi in nuove attività; laboratorio culinario suddiviso per fascia d’età; visione di film o cortometraggi di vario tipo/genere con annesso cineforum; attività specifica sulla lavorazione del legno per i bambini delle scuole elementari e i ragazzi delle scuole medie in collaborazione con la Bottega dei Mestieri.

Oltre al supporto didattico e ai laboratori organizzati verrà infine dato spazio a pomeriggi liberi durante i quali i minori avranno la possibilità di organizzarsi liberamente, consapevoli e convinti che uno spazio di ‘libertà’ possa essere spazio di crescita personale, oltre che luogo di educazione e di promozione delle autonomie, nella convinzione che questa modalità sia un aspetto importante e funzionale nella crescita.

Grande attenzione è rivolta al gioco, partendo dal presupposto che esso sia uno strumento capace di sviluppare competenze comunicative, relazionali, organizzative, di cooperazione e conoscenza dell’altro.

All’interno del Centro lavorano operatori con formazione specifica, sia per quanto riguarda la gestione dell’aspetto didattico, sia per la gestione delle dinamiche e di gruppo.

Le iniziative proposte vengono comunicate ai portatori di interesse attraverso i volantini distribuiti a scuola con cadenza mensile, le locandine affisse in luoghi di interesse e tramite la pagina Facebook.


Per maggiori informazioni contatta la Responsabile “C’Entro Anch’io!”

Benedetta Dallavalle

Email benedetta.dallavalle@incontra.tn.it
Phone 3495287216
Facebook Facebook
Top